[Logo Casa Delfino Giallo]

Stromboli
Casa del delfino giallo

[Logo Casa Tucano]

Stromboli
Casa del Tucano


[Homepage] [Escursioni] [A piedi nell'isola] [Passeggiate] [Windsurf] [Canoa] [Immersioni]

Escursioni sul vulcano

L'escursione sul vulcano, specie per coloro che non sono abituati alle salite in montagna, è piuttosto impegnativa. È sconsigliata a coloro che accusano disturbi cardiaci, respiratori o fisici in generale. È preferibile non usare lenti a contatto. Durante l'escursione è bene indossare scarponcini da montagna o scarpe da ginnastica con calzettoni; si raccomanda di portare con sé indumenti pesanti, perché, soprattutto di notte, la temperatura si abbassa notevolmente e il vento può soffiare alacremente. Se si sale di notte, è importante avere una torcia per illuminare il sentiero. Si consiglia inoltre di recare con sé una borraccia per l'acqua o dei limoni per dissetarsi, oltre a una merenda. Un buon binocolo e la macchina fotografica non vanno dimenticati.

Stromboli - Osservatorio di Punta La Bronzo (40 minuti)

Piacevole passeggiata lungo le pendici del vulcano. Si parte dalla Chiesa di San Vincenzo, si attraversa l'abitato di San Bartolo e si imbocca la mulattiera che conduce all'Osservatorio di Punta La Bronzo. La passeggiata non è faticosa e l'Osservatorio è un gradevole punto per ammirare le esplosioni in lontananza. In estate, si consiglia di andare al crespuscolo e tornare quando è buio.

[Pendici del vulcano]

Stromboli - Osservatorio di Punta La Bronzo - Mulattiera (50 minuti)

Si effettua lo stesso percorso dell'itinerario precedente. Poco prima di arrivare all'Osservatorio di Punta La Bronzo, si continua a seguire la mulattiera prendendo a sinistra attraverso il canneto. Il sentiero non presenta particolari difficoltà. Suggestivi i panorami su Piscità e le altre isole dell'acripelago eoliano. Subito dopo una grossa curva con un muretto, un piccolo sentiero a destra conduce in pochi minuti a una splendida vista sulla Sciara del Fuoco. Di notte, a intervalli regolari, si vedranno le esplosioni incandescenti, di giorno è incantevole il panorama sulla Sciara. Momenti di silenzio si alternano ai boati delle pietre che dalla cima del vulcano rotolano fino al mare e allo stridere dei gabbiani.

[La Sciara del Fuoco]

Stromboli - Ginostra (4 ore)

Del vecchio sentiero ottocentesco a mezza costa che collegava Stromboli a Ginostra non esistono che poche tracce, a causa delle continue frane e delle scosse del vulcano. Sopravvivono ancora rari muretti a secco, alcune cappelline votive erette in onore di qualche santo e i pali della vecchia linea telegrafica. È possibile tuttavia raggiungere Ginostra anche in assenza di sentiero, ma solo nei giorni di mare molto calmo. Si procede lungo la costa attraversando spiaggette e scavalcando tratti di scogli. Le uniche difficoltà si incontrano ai due Malu Passu e alla Punta di l'Uomo, ma i meno esperti possono risolvere il problema con una nuotata. Per superare il Malupassieddu, al termine della Forgia Vecchia, si prende un piccolo sentierino sulla destra. Si consiglia inoltre di attraversare rapidamente la zona dello Sciaratu, poco prima di Lazzaru, soggetta a frequenti frane.

[Ginostra]

Casa rifugio della Lena - Cavone (1 ora a/r)

Passeggiata attraverso il più profondo vallone di erosione dell'isola. Si risale il letto del torrente sito a breve distanza dalla prima casa rifugio della Lena. Man mano che si procede la gola si fa sempre più stretta e le pareti più scoscese. Lungo il cammino si incontrano numerose specie vegetali presenti sull'isola.

[Ginestra]

Giro dell'isola a piedi (8 ore a/r)

È possibile effettuare a piedi il giro quasi completo, escludendo il tratto della Sciara del Fuoco, estremamente pericoloso per la caduta continua di massi incandescenti che rotolano verso il mare.

[Strombolicchio da Fico Grande]




I testi e le foto sono stati realizzati da Maria Teresa Natale. È vietato qualsiasi utilizzo senza il consenso dell'autore..


Casa del Delfino Giallo, via Venezia s.n.c., 98050 Stromboli ME)
tel. + 39 3383796269, fax +39065809937, e-mail: <delfinogiallo@delfinogiallo.it>, <http://www.delfinogiallo.it>

Copyright Maria Teresa Natale 2004-01; ultimo aggiornamento 2004-02-15.
Icono de conformidad con el Nivel A, 
	de las Directrices de Accesibilidad para 
	el Contenido Web 1.0 del W3C-WAI   Valid XHTML 1.0!