[Logo Casa Delfino Giallo]

Stromboli
Casa del delfino giallo


[Homepage] [Stromboli] [Vulcano] [Attività vulcanica] [Storia] [Vegetazione] [Fauna] [Pesci] [Casa strombolana] [Letteratura] [Cinema] [Cucina] [Insediamenti] [Escursioni]

L'isola di Stromboli

Il nome dell'isola in antico era Stròngyle, per la forma rotonda, simile a una trottola, in greco strómbos. Gli antichi ritenevano che qui vi fosse la dimora di Eolo, dio dei venti, che a lui obbedivano e di cui era espertissimo. In dialetto viene chiamata Struognoli e i suoi abitanti Strugnulari. Situata a ovest della Calabria, la più settentrionale delle Eolie ed è la quarta per ampiezza. Il vulcano, che culmina con i 924 metri di Vàncori, si estende per i due terzi sotto'acqua, immergendosi per altri 2000 metri sotto il livello del mare. L'isola ha una superficie di 12,6 kmq e un'altitudine media di 306 m s.l.m. La sua posizione è 38 48' lat. N. e 16 15' long. E. da Greeenwich.

[Panorama Stromboli]

Il clima

Il clima è tipicamente mediterraneo, anche se la presenza del vulcano incide profondamente. Il colore nero della sabbia e delle rocce provoca un aumento della temperatura superficiale del terreno sia durante il giorno, sia dopo il calar del sole. Conseguentemente, i valori medi delle temperature minime giornaliere sono generalmente maggiori rispetto a tutte le altre località italiane. La neve è piuttosto rara e in genere si limita a imbiancare la parte terminale del cono vulcanico.

[Strombolicchio visto dall'isola]

I venti

I venti predominanti nel corso dell'anno soffiano principalmente da nord e da nord ovest. In primavera predominano scirocco, maestrale e ponente; in estate leggero maestrale; scirocco e libeccio; in autunno scirocco, maestrale e ponente; in inverno ponente, libeccio e tramontana.

[La rosa dei venti]

Nubi a cappuccio

Sovente la cima del vulcano è sormontata da dense nubi: ciò è dovuto alla periodica emissione di ceneri e gas caldi che si dirigono verso l'atmosfera, favorendo la condensazione del vapore e provocando frequenti ma brevi scrosci temporaleschi.

[Il vulcano con il cappuccio]

Le sorgenti

Essendo un'isola vulcanica, non esistono terreni argillosi impermeabili che possono trattenere le acque piovane. Di qui la totale assenza di sorgenti naturali, fatta eccezione per qualche rara sorgente di acqua calda, proveniente dagli strati più profondi della terra.
L'acqua viene rifornita regolarmente dalla nave cisterna.

[La nave cisterna]

I testi e le foto sono stati realizzati da Maria Teresa Natale. È vietato qualsiasi utilizzo senza il consenso dell'autore..


Copyright Maria Teresa Natale 2004-01; ultimo aggiornamento 2004-01-15.